Potenza, dipendente delle Poste truffava i pensionati

Potenza - Un vaglia di 45mila euro di «regalo da nonno Mario». Un bel gesto se non fosse che a disporre il trasferimento di fondi con quella causale a una donna non era stato il signor Mario, che nemmeno gli era nonno, ma il marito della stessa destinataria che, lavorando all’ufficio postale dove il

Condividi: