Un defibrillatore in paese: Castelluccio diventa Città Cardioprotetta

28 Mag2018

Castelluccio Inferiore entra a far parte della rosa dei Comuni italiani che hanno scelto di diventare Comuni Cardioprotetti.

Intervenire con un defibrillatore automatico (DAE) durante i primi minuti successivi ad un arresto cardiaco improvviso è fondamentale per poter salvare una vita umana.

Il DAE è infatti l’unico trattamento efficace di un arresto cardiaco causato da fibrillazione ventricolare o tachicardia ventricolare senza polso è una rapida defibrillazione.

Ogni anno, in Italia, muoiono circa 60.000 persone a causa di un arresto cardiaco e la letteratura scientifica ha dimostrato che, in questi casi, un intervento di primo soccorso rapido ed adeguato può ridurre del 30% questi decessi: ogni minuto è di vitale importanza. 

Alcuni studi scientifici hanno stimato che la probabilità di salvare una persona in arresto cardiaco improvviso calano anche del 10% al passare di ogni minuto. L’importanza del defibrillatore in questo scenario è paragonabile a quello di un estintore durante un incendio: infatti le linee guida per la rianimazione cardiopolmonare dell’American Heart Association raccomandano di defibrillare le vittime di arresto sopracitate il prima possibile.

A Castelluccio Inferiore, giovedì 31 Maggio in Largo San Nicola, verrà inaugurato il sito attrezzato con il defibrillatore.

Nell'occasione gli operatori della Croce Rossa Italiana del Comitato Locale Noce, mostreranno a tutti i presenti le manovre per effettuare interventi di primo soccorso.

Start ore 19,00. - Fate anche voi una scelta col cuore, per il cuore.

 

Categorie: 
Condividi: