La Regione Basilicata anticiperà i fondi per la Galdo Pollino

Pittella alza la voce e chiede aiuto al Governo
17 Giu2018

Uno spiraglio di luce, per l’arteria stradale Galdo-Pollino, giunge dalla Regione Basilicata.

A darne atto il Presidente Pittella, intervenuto durante il sit-in del 14 Giugno scorso.

Una protesta pacifica, messa in atto per dar voce ad un territorio. Una battaglia per i cittadini.

Al fianco dei sindaci dei comuni dell’area e dei tanti cittadini accorsi ed a nome della Regione Basilicata, si è impegnato formalmente ad anticipare le somme per la messa in sicurezza della strada Galdo-Pollino.

Il paese che più risente delle problematiche connesse all’arteria stradale, - ha detto in sede di protesta il Sindaco Paolo Francesco Campanella, - è il Comune di Castelluccio Inferiore tangente all’asse stradale, e che da anni assorbe l’importante mole di traffico veicolare. Sono circa 400 i mezzi pesanti che giornalmente transitano tra gli stabilimenti della San Benedetto e dell’Enel, su una strada che con i suoi oltre 100 anni di storia, è oggettivamente inadeguata. Dopo diversi incontri, e sui vari tavoli dei diversi interlocutori, ci sentiamo ancora una volta presi in giro per quello che sta accadendo. Se nel breve termine non riceveremo delle risposte concrete dagli enti preposti, andremo avanti con le manifestazioni, ponendo in atto azioni più incisive unitamente a tutti i cittadini dei Comuni coinvolti.

Unanime l’appello di tutti i presenti che rivolgendosi ad Anas ed al Governo Nazionale chiedono di  rispettare le prerogative di una Regione che investe risorse per la crescita del proprio territorio.

Categorie: 
Condividi: