Il paese in festa per il Picciddèt Castelluccese

21 Mag2019

L’immagine della Chiesa di San Nicola riflessa nello strumento simbolo della fanfara del corpo dei Bersaglieri, è la più bella istantanea scattata in una grande giornata di festa; è il simbolo della meravigliosa manifestazione tenutasi lo scorso sabato a Castelluccio Inferiore.

Il Picciddèt, protagonista indiscusso della tradizione castelluccese è stato onorato anche quest’anno con il bellissimo evento, alla presenza straordinaria di ben due fanfare dei Bersaglieri, quella di Santa Croce Camerina e quella di Scandiano.

“Ringrazio tutte le associazioni attive sul territorio, prodigatesi per la riuscita dell’evento ed in particolare i volontari dell’Auser e della Pro Loco. – ha dichiarato soddisfatto il Sindaco Campanella. – Ringrazio inoltre l’associazione Agorà e l’Istituto Comprensivo di Castelluccio Inferiore per aver congiuntamente portato avanti l’interessante progetto che ha portato alla realizzazione del quadro che da oggi simboleggerà il nostro patrimonio di tradizione nella nostra scuola. Grazie al loro importante contributo, i volontari dell’Agorà hanno istruito le nuove generazioni ai sapori antichi della tradizione, attraverso laboratori teorici e pratici sulla preparazione dei Picciddèt. Al termine degli stessi, i ragazzi hanno potuto portare a casa un pezzo di tradizione, portando il loro Picciddèt in famiglia per poterlo cuocere tra le mura domestiche.”

Quello dell’appena trascorso fine settimana è stato un grande momento di gioia per il paese dello splendido Parco Nazionale del Pollino che ha visto una grandissima ed entusiasta partecipazione popolare.

Viva il Picciddèt, viva i Bersaglieri, viva la tradizione e VIVA CASTELLUCCIO!

Categorie: 
Condividi: